Appello internazionale per un mese d’azione per Georges Abdallah

Free Georges Abdallah!

Nel 1982, allo stesso momento in cui Israele iniziava con l’appoggio degli USA e della Francia, un’invasione omicida in Libano per annientarvi la resistenza palestinese. Le FARL avevano risposto portando la guerra nei centri imperialisti, dai suoi committenti, finanziatori, dau suoi generali e mercanti d’armi. Le FARL avevano così giustiziato il responsabile del Mossad e un rappresentante militare degli USA in Francia.

Georges Ibrahim Abdallah é legalmente liberabile dopo 14 anni di prigione. Entrerà quest anno nel suo 36esimo anno di detenzione. Tutte le possibilità di liberazione sono state insabbiate e eliminate dalle autorità francesi, sotto la pressione aperta degli USA. Ma questo accanimento contro Georges non deve stupirci :

  1. Innanzitutto perché incarna la storia delle FARL  e della fine dell’impunità delle potenze imperialiste sul loro proprio territorio.
  2. Inoltre rappresenta un esempio dei prigionieri rivoluzionari che non hanno abdicato alla loro identità malgrado decenni di detenzione e di ricatto.
  3. Infine perché Georges resta un difensore del progetto storico della sinistra rivoluzionaria per la Palestina, un progetto radicalmente differente da quello delle differenti correnti islamiste o dei disfattisti vigliacchi di Oslo : un progetto di una Palestina unita, dal Giordano al Mediterraneo, senza che l’appartenenza a una confessione, a una comunità, o a una nazionalità non porti né dei privilegi o né delle oppressioni.

Noi sosteniamo Georges Abdallah,non solamente perché offre da oltre 35 anni un magnifico esempio di resistenza, ma anche perché sostenerlo vuol dire anche sostenere la nostra propria identità, la nostra storia e il nostro progetto politico. Alla luce di questo, l’accanimento contro Georges non dovrebbe stupire nessuno.

Quello che deve stupirci tutti-e, è che la mobilitazione del movimento di solidarietà ai quali apparteniamo restano troppo ineguali e insufficienti rispetto alla posta in gioco, e noi dobbiamo riconoscerlo per avanzare. Non accontentiamoci più di qualche articolo, di una firma sotto ad un appello o di una delegazione in una manifestazione : intensifichiamo ovunque e con ogni mezzo la campagna di sostegno, mobilizziamoci più ampiamente sempre rispettando la propria identità politica.

È per questo che Samidoun, il collettivo Palestine Vaincra e le sezioni francofone del Soccorso Rosso Internazionale :

  1. S’impegnano a raddoppiare i propri sforzi nelle loro campagne di liberazione di Georges Ibrahim Abdallah.
  2. Chiamano tutte le forze solidali a impegnarsi massivamente, in modo duraturo e radicalmente, per questa liberazione.

Come ogni anno, una manifestazione è organizzata in occasione dell’anniversario dell’arresto di Georges Abdallah, davanti la sua prigione a Lannemezan (Hautes-Pyrénées). Quest anno, questa manifestazione avrà luogo il 19 ottobre alle 14. Chiamiamo ad una partecipazione massiva a questa manifestazione.

Chiamiamo anche ad un mese d’azione in ottobre ovunque in Francia e nel mondo. Un mese durante il quale in tutti i paesi e a tutti i livelli, delle iniziative di solidarietà devono aver luogo. Facciamo appello a tutte le forze solidali a far loro questo appello e ad ingaggiarsi nella mobilitazione di ottobre con tutte le loro forze.

Contro l’imperialismo, il sionismo, le forze e i regimi reazionari arabi ! Per una Palestina libera, laica e democratica dal Mare al Giordano ! Libertà per Georges Ibrahim Abdallah !

Soccorso Rosso (Bruxelles, Ginevra), Collettivo Palestine Vaincra, Samidoun.